Moda e cultura: una relazione da ricostruire

Quando la Russia ha invaso l’Ucraina, giovedì 24 febbraio, a Milano era iniziata da due giorni la Settimana della moda: 190 eventi, tra cui 60 sfilate fisiche, dedicati alle collezioni donna per l’autunno inverno 2022/2023. Improvvisamente le storie su Instagram e i video su TikTok pieni di abiti, modelle e celebrità si sono mescolati a immagini di carri armati, bombardamenti e appelli alla pace, e il mondo della moda – alle prese con la prima stagione di sfilate interamente dal vivo dopo quelle virtuali o cancellate a causa del coronavirus – si è ritrovato di nuovo nel mezzo di un’emergenza.
Anche la settimana della moda di Parigi non solo ha mostrato le ultime tendenze per le stagioni autunno e inverno, ma ha toccato questioni politiche attuali, come l’invasione dell’Ucraina.
Dior  ha lanciato la moda come mezzo di sopravvivenza, lanciando la Paris Fashion Week in pieno svolgimento con una lineup di classici della casa, rielaborati – e ridisegnati – con preferenze tecnologiche.

Articoli aggiornati il 2 agosto 2022

Moda e cultura: una relazione da ricostruire nel contesto attuale di “caos creativo”. Moda e cultura hanno un rapporto secolare, ma che probabilmente potrebbe trarre vantaggio da una revisione. Particolarmente perché l’era post-George Floyd ha inaugurato una richiesta necessaria per una sensibilità culturale che prima era mancata a troppi. [Fashion Brands Need a Cultural Transformation, and Collabs Aren’t the Cure-All – WWD]. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 27 luglio 2022

Rapporto sulla pelletteria. L’ultimo rapporto di BoF Insights, “The New Era of Designer Bags: Ridefinire Leather Goods” sulle borse firmate e sulla piccola pelletteria, tratta dei cambiamenti chiave della concorrenza, inclusi cosa, perché e come i consumatori acquistano negli Stati Uniti e in Cina, che sono i principali mercati del settore. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 7 luglio 2022

Record di esportazione del settore abbigliamento-calzature e accessori della Turchia. Il prêt-à-porter e dell’abbigliamento in Turchia ha superato il suo record di esportazione, totalizzando 8,8 miliardi di dollari tra gennaio e maggio, secondo un rapporto citato da Daily Sabah. Le esportazioni di pelletteria e prodotti in pelle dalla Turchia nei primi 3 mesi sono aumentate del 27% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e hanno raggiunto 503 milioni di dollari, battendo tutti i record di esportazione, si legge su Fotoshoe. L’evoluzione era cominciata nel 2021, quando aumentarono molto le vendite digitali. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 23 giugno 2022

Rapporto sul mercato globale delle calzature di lusso 2022. Reportlinker.com annuncia la pubblicazione del rapporto “Luxury Footwear Global Market Report 2022”. Il mercato globale delle calzature di lusso dovrebbe crescere da 24,37 miliardi di dollari nel 2021 a 25,78 miliardi di dollari nel 2022 con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,8%. Si prevede che il mercato crescerà fino a 32,48 miliardi di dollari nel 2026 a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,9%. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 24 maggio 2022

Se fino a qualche anno fa la sneaker poteva essere considerata una scarpa di nicchia, nell’ultimo periodo la sua esplosione l’ha trasformata in una vera miniera d’oro. La rivendita di scarpe da ginnastica sta creando nuovi mercati e servizi . La crescita nell’ecosistema digitale delle sneakers suggerisce nuove opportunità. La categoria delle sneaker passa al digitale sia nel mercato primario che in quello di rivendita. “Dal resell agli NFT, quando una scarpa vale più dell’oro”, writes Alessandro Ranieri in “It’s time to invest in sneakers” su NSS magazine. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 4 maggio 2022

Secondo un rapporto pubblicato dalla società di ricerca e consulenza Technavio, il mercato globale delle scarpe con tacco alto dovrebbe aumentare di una media annua dell’1,35% tra il 2021 e il 2025, rappresentando un guadagno accumulato di 1,70 miliardi di dollari nel periodo. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 27 aprile 2022

Marchi di moda iraniani sostituiscono i brand occidentali in Russia, secondo un rapporto Press TV. I marchi di abbigliamento e calzature occidentali dovrebbero ora essere sostituiti con quelli iraniani nel mercato russo nell’arco di tre anni poiché Mosca deve affrontare crescenti sanzioni occidentali per la guerra in Ucraina. Tuttavia, ci sono una serie di problemi organizzativi che devono essere risolti prima, afferma il rapporto. (Leggi di più)

Articoli aggiornati il 29 marzo 2022

Dior ha lanciato la moda come mezzo di sopravvivenza, lanciando la Paris Fashion Week in pieno svolgimento con una scaletta di classici della casa, rielaborati con preferenze tecniche, associati al logo Dainese, la famosa tuta da moto del 1970: l’alta moda a braccetto con la tecnologia degli air-bag, delle piste conduttive e dei sensori D-Air Lab. (Leggi di più)