Cartigliano parla di Responsabilità ambientale e sociale

In questa news parliamo di

Officine di Cartigliano S.p.A.

Guarda il profilo dell'azienda →

L’azienda è impegnata nella riduzione dei consumi energetici e nell’utilizzo di fonti rinnovabili e collabora  a importanti progetti a favore della comunità locali

Il tema scelto da Officine di Cartigliano per allestire il grande stand al Simac Tanning Tech 2022 è stato quello della Responsabilità. Argomento declinato facendo propri gli obiettivi di sviluppo sostenibile (ESGs) dell’Agenda Europea 2030 che l’azienda veneta ha illustrato uno per uno all’esterno dello stand con appositi poster esplicativi. Una lunga serie di impegni nei confronti dell’ambiente e della società che Cartigliano sta portando avanti da un lato attraverso la ricerca tecnologica continua e, dall’altro, con la messa a terra di progetti dedicati alla comunità del territorio in cui opera.

Sul fronte ambientale, l’azienda specializzata nella costruzione di impianti per essiccare le pelli, sta spingendo in particolare sulla riduzione dei consumi e sull’impiego di energia rinnovabile. “Lo sforzo negli ultimi anni è stato quello di progettare e costruire impianti sempre più efficienti che utilizzano basse temperature e riducono al minimo i consumi energetici – spiegano dall’azienda -. La Responsabilità in questo senso è legata alla diminuzione dell’impatto che le nostre macchine hanno sull’ambiente esterno attraverso l’utilizzo di energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici, anziché da combustibili fossili”.

Una soluzione sviluppata da Cartigliano è rappresentata dal POREG (POwer REGenerator), unità multifunzionale che lavora a circuito chiuso, che permette un risparmio energetico del 35% sui costi di produzione, per quanto riguarda i Sottovuoti, e un notevole risparmio idrico. “La nostra sfida oggi è quella di essiccare le pelli diminuendo le temperature di lavoro dei macchinari ottenendo pelli piene, rotonde, soffici che non perdono né spessore né piedaggio”.

Un’altra interessante novità presentata in fiera è stata il Configuratore 3D per impianti di essiccazione fanghi che permette di sviluppare e definire in ogni dettaglio nuovi progetti personalizzati sulle esigenze del cliente con una resa realistica straordinaria. 

Infine, l’aspetto sociale. “Stiamo portando avanti diverse iniziative di welfare aziendale per il supporto delle famiglie del territorio in particolare con il progetto Giano: fabbrichiamo il futuro” concludono da Cartigliano.