Ares passa all’elettrico con la sua nuova fustellatrice a carrello mobile

In questa news parliamo di

ARES (ITALIA) SRL

Guarda il profilo dell'azienda →

È la E21G – Green Power, la fustellatrice dell’azienda di Vigevano che rispetta l’ambiente, la salute degli operatori, e che assicura precisione di taglio oltre a bassa manutenzione.

La E21G – Green Power proposta da Ares è senza dubbio un gioiello tecnologico, non solo per la gestione di un taglio molto preciso con tolleranza decimale e una capacità di pressione di 25/30 tonnellate, ma anche e soprattutto perché è una fustellatrice a carrello mobile completamente elettrica. Il che le consente di non aver più bisogno di olio, guarnizioni, pompa, motore volano, etc.

La soluzione perfetta per rispettare l’ambiente e per soddisfare le richieste delle firme che sempre più vogliono dar vita ad ambienti di lavoro rispettosi degli operatori. Infatti, la E21G – Green Power è a basse emissioni di CO2, dal consumo elettrico contenuto, del 75% inferiore rispetto ad una fustellatrice oleodinamica tradizionale (2,5 kw al giorno contro 11 kw).

Anche le emissioni sonore in fase operativa sono pari a 0 decibel e limitate solo nella frazione di secondo durante la fase di taglio. Anche la sicurezza è al primo posto: ogni parte della macchina è schermata in modo che non ci sia possibilità di infortunio da parte dell’operatore.

Una macchina che nasce predisposta per industria 4.0. Può memorizzare fino a 100 fustelle, abbinate alla rispettiva potenza da applicare, oltre che memorizzare il quantitativo già tagliato e da tagliare, così da poter gestire al meglio e in modo flessibile anche le lavorazioni miste che richiedono frequenti cambi di fustella.

Una macchina connessa che può gestire assistenza e manutenzione da remoto, anche se, essendo elettrica, le manutenzioni periodiche sono ridotte.

L’attenzione maniacale per i dettagli di cui dispone questa macchina, si evidenzia da alcune particolarità, come l’accesso libero al piano di lavoro, la cassettiera porta-fustelle integrata, i portaoggetti che agevolano l’operatore nel posizionare i suoi quotidiani strumenti di lavoro.