FAV – Fratelli Alberti connette le sue scarnitrici e facilita il taglio di TPU e gomma

In questa news parliamo di

FRATELLI ALBERTI SRL

Guarda il profilo dell'azienda →

Moltissime novità in casa FAV – Fratelli Alberti: dal rebranding a seguito del cambio generazionale, a nuove macchine per Industria 4.0 e innovazioni sostenibili e brevettate per il taglio dei materiali

“Siamo molto soddisfatti di presentare in questa fiera, dopo una anno difficile come il 2020, 2 nuove macchine e un sistema brevettato”, racconta Giacomo Capra, CFO di Fratelli Alberti Srl. Un segnale forte che si accompagna alla nuova immagine proposta a SIMAC 2021 dall’azienda di Varese, che rende tangibile l’aria di novità che si respira dopo l’avvicendamento generazionale avvenuto nel corso degli ultimi 2 anni.
Rinnovarsi, pur restando fedeli alla tradizione di eccellenza artigiana italiana con le macchine studiate ad hoc per l’industria della pelle da oltre 75 anni.

Ilario Monterisi, Alberto Merlo, Paolo Favero e Giacomo Capra

Ma veniamo alle novità. Sulla Scarnitrice AV2NET è stata implementata la tecnologia Industria 4.0. Il nuovo modello presenta a bordo macchina un computer che consente alle macchine di essere connesse in rete, migliorando le performance dei modelli elettronici già in produzione e, soprattutto, consentendo di poter effettuare assistenza e manutenzione predittiva con maggior precisione ed efficienza.

AV2NET

Le accoppiatrici della nuova linea AP, per l’applicazione di rinforzi e materiali pre-incollati su componenti in pelle, pur con lo stesso funzionamento delle precedenti COMBI, si affidano ad un nuovo design che consente di risolvere alcune criticità.
Il modello esposto a SIMAC, che presenta un piano da 60×40 cm, è stato anch’esso dotato di connessione di rete e di un’interfaccia uomo/macchina che consente di regolare parametri di lavorazione quali pressione, temperatura e tempo di pressata, salvare i preset per ciascuna lavorazione e condividere gli stessi con l’intero parco macchine aziendale.

Su spaccapelli e scarnitrici, invece, FAV ha implementato il nuovo sistema di raffreddamento per l’area di taglio ATERMO, per la lavorazione di materiali flessibili e sintetici, fino ai termoplastici e alla gomma.
ATERMO è particolarmente indicato per puntali e contrafforti.
Un sistema brevettato che utilizza un flusso di aria compressa fredda in sostituzione del lubrificante e garantisce migliori risultati di lavorazione perché evita di rovinare il materiale e riduce la necessità di manutenzione della macchina. Inoltre, elimina l’utilizzo di sostanze a base siliconica o fossile per cui è necessario attivare lo smaltimento controllato. Ovviamente, risulta anche una soluzione molto più sostenibile per la salute dell’ambiente.