Comelz: non solo taglio

In questa news parliamo di

COMELZ SPA

Guarda il profilo dell'azienda →

L’azienda vigevanese, leader mondiale per la produzione di macchine da taglio, ha presentato a Simac 2021 l’evoluzione delle serie CZ PLUS, CJ
e il software/suite cloud Aurelia

Tornano protagoniste a Simac la macchina da taglio CZ PLUS a due teste, top di gamma di Comelz, che chiude un lungo capitolo di progetti in ricerca, ottenendo risultati evidenti e significativi, e la macchina da taglio CJ, la più innovativa macchina da taglio CNC con piano fisso. Entrambe contengono upgrade nei singoli componenti: fra questi, vanno evidenziati i nuovi oscillatori che gestiscono la lama, montati sulle teste, frutto di un nuovo progetto che li rende significativamente più produttivi, più idonei a soddisfare le molteplici caratteristiche dei materiali e allo stesso tempo più silenziosi.

CZ PLUS
Versatile, flessibile, con una tecnologia avanzata e una robusta costruzione che permette di raggiungere velocità di taglio prima impensabili spingendo al massimo le prestazioni, CZ PLUS migliora il processo di produzione dei settori calzatura, pelletteria, automotive e arredamento permettendo di lavorare con sintetici/tessuti (a singolo e multistrato o multi-rotolo), e pelle, anche di grandi dimensioni. Una delle innovazioni della serie è il FFD – Foldable Feeding Device (Patent Pending) dispositivo ad alimentazione pieghevole che facilita il caricamento dei materiali da parte di un singolo operatore e al tempo stesso ne aumenta la produttività grazie alla possibilità di caricare nuovo materiale mentre la macchina sta ancora tagliando. Una coppia di pinze aiuta ad allineare e stabilizzare i materiali, aggiungendo precisione al processo di taglio. L’FFD è, inoltre, completato da un cassetto con supporti multi-rotolo, per agevolare il passaggio dall’alimentazione multi-strato a multi-rotolo. Il cassetto e l’FFD possono essere comodamente ritirati per passare alla modalità di taglio pelle, sia con piazzamento manuale, sia con il nesting automatico (online/offline). 

Altri elementi innovativi sono lo schermo frontale o FAS – Front Active Screen (Patent Pending) che pressa e tiene in posizione il materiale da tagliare, specialmente indicato per il taglio di materiali sintetici, oltre che aggiungere un’ottima insonorizzazione dell’area di taglio. Lo schermo posteriore o RAS – Rear Active Screen(Patent Pending) che pressa e tiene in posizione il materiale, consentendo con la massima sicurezza l’accesso all’area di taglio all’operatore che può ispezionare i pezzi e migliorare ulteriormente il risultato dell’operazione di taglio.

CJ
La CJ, tecnologia a ponte sospeso con singola testa di taglio permette di appoggiare il materiale – tessuti, pelle o altri materiali non rigidi – sul piano di lavoro lasciandolo anche pendere liberamente dai lati. Tra le sue caratteristiche principali, il fatto di essere dotata di dispositivi di sicurezza senza eguali grazie ad un triplo sistema di protezione dagli organi di taglio (due coppie di barriere foto-elettriche di sicurezza, una copertura scorrevole, e due protezioni pivotanti).

Comelz Vision
Sia CZ PLUS che CJ possono implementare il sistema Comelz Vision, tecnologia che permette di tagliare materiali che richiedono centratura automatica come tessuti con pattern o loghi, engineering mesh, e di effettuare ritrancio di pezzi pre-assemblati. 

Aurelia
L’altra novità presentata a Simac è Aurelia, software/suite cloud per il controllo delle statistiche di una rete di macchine e molto altro. Aurelia permette una completa integrazione dei sistemi gestionali e la gestione di tutto il ciclo di vita del prodotto: dall’importazione dei dati dal software CAD Caligola, all’ottimizzazione automatica dei parametri di nesting attraverso l’utilizzo di algoritmi di intelligenza artificiale, la simulazione e controllo dei costi con l’aggiornamento automatico dei nuovi progetti, la gestione ordini e la generazione di dettagliate statistiche e insights.